Puglia On the Road: itinerario in auto alla scoperta delle meravigliose spiagge pugliesi

Civitavecchia
Visitare Civitavecchia, una città tra storia e modernità
10 settembre 2017
tunisia
Vacanze in Tunisia, rilassarsi tra mare e deserto
26 settembre 2017

Sembra strano, ma la Puglia in estate non è solo Gallipoli e Samsara..

Dici Puglia e ti si apre un mondo meraviglioso che ti rapisce gli occhi e ti scalda il cuore.

Un viaggio on the road alla scoperta dei suggestivi luoghi pugliesi è un’esperienza indescrivibile, non ci sono degli aggettivi che possano rendere davvero onore a quello che gli occhi vedono attraversando una tra le regione più belle di tutta l’Italia.

Si, perché personalmente credo che la Puglia sia una tra le più belle e suggestive regioni d’Italia, con panorami mozzafiato, spiagge meravigliose e una cucina da 10 e lode.

È stato proprio per questo motivo, che dopo i primi due viaggi all’insegna del divertimento e per niente dedicati alla scoperta, ho deciso di farne un terzo, on the road, con un itinerario dedicato a scoprire le bellezze incontaminate di questa regione, che amo con tutta me stessa.

Il nostro on the road in Puglia nasce per caso, in un’estate afosa e un po’ monotona, a cui solamente la decisione di un viaggio cosí all’improvviso poteva far prendere la piega giusta.

Credo fermamente che nessun racconto possa essere in grado di rendere giustizia a quella che è stata la nostra esperienza : Il mare cristallino, le spiagge di sabbia bianca, il rumore dei gabbiani la mattina, i profumi ed i sapori pazzeschi della cucina, che non potrei dimenticare.

Un viaggio, quello pugliese, che è iniziato a Bari  e si è concluso ad Ostuni.

Contraddistinta per il suo intenso profumo di mare, Bari, punto di partenza di un viaggio on the road in auto alla scoperta delle meravigliose spiagge pugliesi, è un vero e proprio scrigno di sorprese, impossibile non visitarla prima di scoprirne la costa.

Cosí, dopo una visita al capoluogo di provincia più importante della Puglia, un’escursione al mare è stata pienamente meritata.
D’altronde, io amo il mare, e mi ero ripromessa che sarebbe stato un viaggio si, all’insegna della scoperta di tutti i luoghi meravigliosi della Puglia, ma sapevo benissimo che avrei dato precedenza alle spiagge!

Dalla città al litorale, dunque.

 

Quello barese è caratterizzato soprattutto da scogli e in misura minore dalla presenza di spiagge sabbiose.

A pochi chilometri da Bari, percorrendo in auto la Strada Statale 16 si arriva a Polignano a Mare, un luogo di una bellezza indescrivibile.

Polignano a Mare sorge su una roccia a picco sull’Adriatico, forata da suggestive grotte; al largo, invece, s’intravede la piccola isola dell’Eremita.

Imperdibile, poi, la visita alla caletta ciottolosa di Lama Monachile.

Conosciuta anche con il nome di Cala Porto, è situata fra due pareti rocciose: qui l’acqua è cristallina, ed il paesaggio circostante, tra scogli e grotte, lascia senza fiato.

Dopo aver goduto di mare e sole, e perchè no, di buona cucina (soprattutto di pasticciotti, si sono golosa), abbiamo ripreso il viaggio sempre sulla Statale 16, verso Monopoli.

Città poco turistica, ma tutta da scoprire, Monopoli.
Il mare ha un colore pazzesco, che va dal verde all’azzurro, ed il paesaggio delle calette toglie il fiato.7

D’obbligo è stata sicuramente una visita alle calette di Porto Bianco, di Porto Rosso, di Porto Nero, di Porto Verde e alle spiaggia di Capitolo, caratterizzata da sabbia bianca e finissima.

Dopo aver visitato questi paesaggi meravigliosi, siamo risaliti in auto, questa volta verso Alberobello.

Prendendo la Strada Provinciale 113/SP113 da Monopoli, con circa una mezz’ora di viaggio ci si ritrova in un luogo davvero magico, pieno di trulli, principale caratteristica della città di Alberobello

Fermarsi la notte e dormire dentro un trullo è stat un’esperienza unica, che va sicuramente fatta almeno una volta nella vita!
Ve lo assicuro, vedere l’alba sorgere da un trullo è davvero fantastico.

Ultima tappa del nostro piccolo viaggio on the road della Puglia è stata Ostuni.

Imboccando la Strada Provinciale 17, con circa un’oretta di viaggio si giunge nella stupenda e bianca Ostuni, un piccolo borgo medievale che sorge su tre alture delle Murge.

A soli 7 chilometri dal centro abitato si trova la costa adriatica che, con la Marina di Ostuni, ti trascina dentro il cuore di un paesaggio straordinario.
Un mare pazzesco, trasparente, sabbia bianca, quasi caraibica, il sole..Insomma, non sarei mai voluta andare via.

Non a caso, poi, Ostuni vanta di essere Bandiera Blu e possiede tutte le vele di Legambiente, 5 vele in tutto, che le sono state consegnate per la limpidezza delle sue delle acque, per la straordinarietà della sua costa e per l’eccellente qualità dei servizi che offre a turisti e cittadini.

Perché consiglio di fare un viaggio on the road? Per il senso di libertà, per la possibilità di andare dove si vuole, quando si vuole, ma soprattutto percéè si vuole.
Lo consiglio in estate in posti come questi, ma la mia lista di on the road da fare almeno una volta nella vita è ancora davvero molto lunga, e non vedo l’ora di partire per un altro.

 

Viaggiate, viaggiate tanto, tutte le volte che potete, non esiste niente che potrà regalarvi le stesse emozioni di un viaggio all’insegna della scoperta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *